“hashtag siamo natura – sì amo natura”. La giornata della biodiversità 2020

75

La giornata è stata istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite con la risoluzione n. 55/201 del 20 dicembre del 2000, per celebrare la Convenzione sulla diversità biologica adottata il 22 maggio del 1992 e per promuovere la consapevolezza globale delle problematiche connesse alla biodiversità.

La diversità è una ricchezza. In natura essa consiste in una varietà di ecosistemi che ospitano una varietà di interazioni tra specie animali e vegetali, ognuna delle quali è, a sua volta, caratterizzata da una varietà genetica. Oggi sappiamo quanto le conseguenze della continua perdita della biodiversità pesino in termini sanitari, sociali ed economici sull’intera umanità.  il 2020 è un anno conclusivo del “decennio delle Nazioni Unite sulla biodiversità” e, per tale occasione, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha convocato un vertice in vista del 15° Riunione della Conferenza delle Parti della Convenzione sulla diversità biologica (COP 15 della CBD) per valutare gli esiti del Piano strategico adottato nel decennio trascorso e individuare le strategie politiche globali post 2020, in ragione degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.Nel Parco delle Madonie Geopark Unesco più di 1600 entità vegetali sono state catalogate sui 40 000 ettari del Parco delle Madonie. È il posto più ricco di biodiversità in Sicilia ed uno dei più ricchi in tutto il bacino del mediterraneo tra gli endemismi più a rischio estinzione l’Abies Nebrodensis pochi esemplari appena 30 nel Vallone Madonna degli Angeli nel territorio di Polizzi Generosa un intenso lavoro avviato dall’Ente Parco  come il prog.life 18 conservazione in situ ed ex situ per la salvaguardia e la conservazione dell’Abies Nebrodensis .