SENTIERO DELL’AQUILA REALE

1197
Aquila reale

DESCRIZIONE SENTIERO SCHEDA

sentiero Aquila reale – Piano Farina

Da circa qualche anno è tornata a nidificare sulle vette del Parco delle  Madonie, sua maestà l’aquila reale. Non c’è migliore stagione che quella autunnale, per fare due passi tra i sentieri del Parco e augurarsi di osservare questo rapace affascinante e schivo. Ve lo diciamo chiaramente: non sarà facile. Ma se vi munite di un buon binocolo e tanta pazienza, potreste riuscire a vederla. 

Raggiungete Petralia Sottana,  e proseguite lungo la Strada provinciale 54, e circa tre chilometri prima di arrivare a Piano Battaglia, troverete alla vostra destra il parcheggio di Piano Farina. Siete arrivati a quota 1.360 metri sul livello del mare. Lasciate l’auto e proseguite a piedi per una breve e gradevolissima passeggiata. Dei cartelli informativi  installati dall’Ente Parco delle Madonie vi guideranno alla scoperta dell’aquila chrysaetos, ovvero “dorata” in greco, per il colore chiaro del suo piumaggio. Camminando,  potete scorgere prima la prateria sempre verde di Piano Farina, su cui sorge un vecchio màrcato, ovvero un antico insediamento di pastori, tutt’ora in uso dove, prenotando per tempo, potrete fermarvi a gustare dell’ottima ricotta fresca, la prelibata provola delle Madonie (presidio Slow Food), nonché profumatissimi salumi locali.

La prateria si affaccia sul vallone Canna, offrendo uno dei panorami più belli di tutto il Parco. Una lunga ringhiera di legno vi separa da uno strapiombo mozzafiato da cui potrete scorgere a nord le isole Eolie, a est l’Etna e a ovest monte Mufara e monte Ferro. Guardando nella stessa direzione, vi troverete davanti a pizzo Canna, con il suo “orrido”, ovvero un profondo canyon al fondo del quale scorre il torrente Vicaretto. Se volete provare emozioni ancora più forti, andate più ad ovest, dove si alzano due piccole “creste” da cui (con molta cautela) potrete visivamente sprofondare in uno strapiombo di oltre duecento metri.

Se siete fortunati proprio da lì potrete vederla planare nell’aria, con sua apertura alare di oltre due metri. Se volete, invece, stare seduti comodi, potrete rifugiarvi nella vicina cabina per birdwatching montata dal Parco delle Madonie e probabilmente anche se l’aquila non si farà vedere, ne sarà comunque valsa la pena.

SENTIERO DELL’AQUILA REALE 

Inizio: Piano Farina, (sp54 Petralia Sottana-Piano Battaglia)
Lunghezza: 2 km
Dislivello: 45 m
Durata: 2 h
Difficoltà: T

Equipaggiamento: Abbigliamento a strati, scarpe da trekking, borraccia, cappellino, maglia di ricambio, giacca a vento, si consiglia il binocolo