MUSEO CIVICO DI CONTRADA MURATORE

186
Insegna del Museo

Il Museo Civico si trova in contrada Muratore, al di fuori del centro abitato di Castellana Sicula.I reperti testimoniano la ricchezza di storia del territorio di Castellana Sicula. Decisamente interessante è la storia dell’edificio in cui il museo è ospitato; edificio che ingloba ancora degli ipogei di età tardo romana ma che è nato forse come struttura termale, diventato poi una masseria, quindi trasformato in frantoio.

 

Il Museo Civico è situato nell’ambito dell’area archeologica di contrada Muratore, dove è stata rinvenuta una necropoli composta da tre ipogei interamente scavati nella roccia, uno dei quali il più grande è allocato all’interno del Museo. Esso consta di due sezioni: etnoantropologica ed archeologica. La prima, costituita dalla collezione di Padre Abate, donata al Comune, comprende una piccola raccolta di reperti archeologici di provenienza varia, oggetti e strumenti di lavoro testimonianza della locale cultura contadina ed una singolare raccolta di animali impagliati ed in formalina.
La sezione archeologica espone reperti rinvenuti negli scavi condotti In c.da Muratore ed alcuni reperti provenienti da ricognizioni archeologiche di superficie effettuate i su Cozzo del Morto, Cozzo Zara, Monte Rotola Vecchia e Cozzo Re, attestanti l’antichità dell’insediamento umano in questi luoghi, risalente alla Preistoria. Nel 200l l’Archeologo Valentino e nel 2004 l’Archeologo Fontana, in collaborazione con la Soprintendenza Beni Culturali di Palermo, hanno avviato due campagne di scavi che portarono alla luce la zona dell’abitato e l’area pubblica di un probabile “pagus” d’età romana imperiale.
Per quanto riguarda l’abitato sono state individuate tre epoche principali, una più recente medievale, una più antica di età tardo imperiale ed una di età ellenistico- romana. Sono stati rinvenuti un numero considerevole di reperti: anfore, brocche, lucerne paleocristiane, monete in bronzo e frammenti ceramici a vernice nera. E’ stato, inoltre, rinvenuto un impianto termale polilobato, con annessi una serie di vani afferenti che ruotano attorno ad una piccola corte interna, che presentano un piano lastricato di ottima fattura ed una sorta di ambulacro ben conservato.

le foto della galleria sono di Renato Bentivoglio

Per informazioni e prenotazioni:Tel. 0921/558219