Collesano

77

 

Altitudine s.l.m.: 468 m
Superficie: 108 km2 
Abitanti: 4.254 (collesanesi)
Comuni contigui: Campofelice di Roccella, Cerda, Gratteri, Isnello, Lascari, Scillato, Termini Imerese
CAP: 90016 
Prefisso telefonico: 0921

 

L’odierna Collesano è una cittadina normanna fondata per volere di re Ruggero all’incirca tra il 1130 e il 1140.
L’origine dell’abitato di Collesano va ricercata tuttavia sul monte che sovrasta a ovest il paese: Monte d’Oro, nel quale rimangono notevoli resti materiali dell’antica città araba.
Nel periodo Normanno, Golisano (Collesano) diventa un grande centro feudale in un territorio che si estende dalla Roccella sino all’interno delle Madonie, cominciando il suo sviluppo urbanistico a partire dal primo nucleo abitativo di Bagherino (dove sorge oggi il castello).
Nel XIII secolo, a seguito della guerra del Vespro e di diversi altri passaggi di proprietà, l’abitato fu concesso alla famiglia Siracusa, per poi passare e venire incorporata per alcuni decenni nel territorio della contea dei Ventimiglia e da lì, in seguito a politiche matrimoniali, alla famiglia Centelles, una delle tante famiglie aristocratiche spagnole che deterranno questo centro ininterrottamente fino al XVIII secolo.
Momenti importanti per lo sviluppo dell’abitato di Collesano sono i secoli che vanno dal ‘500 al ‘700. Sarà infatti a cavallo di questi secoli, in corrispondenza della tenuta del centro da parte delle famiglie dei Cardona, dei Moncada e degli Aragona, che il paese conoscerà un notevole sviluppo economico, demografico ed urbanistico. In questo periodo Collesano si arricchisce di numerosi monumenti ed opere d’arte e sviluppa l’industria della ceramica, per la quale il centro è tuttora rinomato.

Da visitare: Castello medievale, Basilica di San Pietro, Chiesa di Santa Maria la Vecchia, sito archeologico ambientale di Monte d’Oro.

 

 05_Collesano-foto
 

http://www.comune.collesano.pa.it/it/home/